Marocco · Postcards

Marocco on the road: itinerario di 10 giorni tra deserto e città imperiali 

Il Marocco è una terra di cui mi sono innamorata. Sarà che sono stata in viaggio più a lungo di quanto stia di solito, sarà che l’ho visitato con un’amica marocchina che mi ha fatto da guida, sarà perché non avevamo programmato nè prenotato nulla e quindi eravamo libere di fare quello che volevamo quando lo volevamo.

In questo articolo vi farò una panoramica del mio viaggio, descrivendovi il mio itinerario.

Il souk di Marrakech

Giorno 1: atterro a Marrakech dove la mia amica Hind viene a prendermi e passiamo tutta la giornata in centro tra la piazza e il souk, a perderci tra bancarelle e negozietti.

Deserto del Sahara, Zagora

Giorno 2 e 3: prenotiamo, tramite il riad dove alloggiamo, un’escursione di due giorni nel deserto di Zagora. Partenza e ritorno a Marrakech, tappa per il pranzo a Ourzazate all’andata e a Ait-Ben-Haddou al ritorno -una città che decisamente consiglio di visitare.

Ait-Ben-Haddou

Questa è un’escursione che vi consiglio di ponderare bene, anche in base alla durata della vacanza dato che il viaggio in pulmino dura molto -9 ore all’andata e altrettante al ritorno.

Moschea di Hassan II, Casablanca

Giorno 4: partiamo da Marrakech all’alba per arrivare a Casablanca in mattinata. Visitiamo la Moschea di Hassan II e passiamo il resto della giornata girando per la città e rilassandoci in riva all’oceano Atlantico.

Chefchaouen

Giorno 5: da Casablanca a Chefchaouen, passando per Mohammedia, dove passiamo la mattinata in riva all’oceano, e Rabat, capitale e città marocchina più pulita che abbia visto. Dopo circa 6 ore di macchina arriviamo in serata alla città blu del Marocco, dove passiamo due notti.

Medina di Chefchaouen

Giorno 6: Chefchaouen. Passiamo tutta la giornata perdendoci -letteralmente- tra le viuzze blu della medina, tra i negozi di souvenir e le bancarelle di cibo.

La campagna di Ras el Ain

Giorno 7: partiamo alla volta di Ras el Ain, un paesino in provincia di Settat, dove passo la notte a casa della mia amica. È stata più che altro una tappa “di praticità”, poiché Hind doveva lasciare delle valige. Sulla strada per Settat passiamo per Fès e Meknès dove non ci siamo trattenute a lungo.

Colazioni marocchine ipocaloriche! 😂😋

Giorno 8, 9 e 10: si ritorna a Marrakech, dove è partito il mio viaggio e dove si conclude.

Hennè in piazza Jamaa el Fna

Oltre a rilassarci in una Spa -dove ci coccolano con scrub e massaggi, ci prendiamo una giornata per andare a camminare -più che altro arrampicare- a Setti Fatma e ammirare le sue cascate.

Una delle cascate a Setti Fatma

Un ringraziamento speciale alla mia amica Hind che mi ha fatto scoprire le meraviglie di questo Paese, insegnandomi l’arabo -o per lo meno provandoci- e rispondendo alle mie mille domande su religione musulmana e cultura magrebina.

 

5 thoughts on “Marocco on the road: itinerario di 10 giorni tra deserto e città imperiali 

  1. Sono stata in Marocco 10 giorni a settembre e mi sono innamorata di questo splendido paese!!! Il mio giro, che ho finito di raccontare sul blog qualche giorno fa, è stato diverso dal tuo…sono curiosa di leggere i tuoi prossimi articoli!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...