Postcards · Spagna

Postcard from…Sevilla!

“Quien no ha visto Sevilla, no ha visto maravilla.”

Dice così il famoso detto popolare e, dopo essere stata alla Feria, non posso essere più d’accordo.

Martedì parto alla volta di Siviglia con un’amica, mia compagna di tanti altri viaggi.

Il primo giorno lo passiamo interamente alla festa, tornandoci la sera dopo cena quando i sivigliani, complici un paio di bicchieri di troppo, danno il meglio di loro con canti e balli.

Un’ondata di allegria ci travolge non appena arriviamo nei pressi del barrio de Los Remediosragazze vestite da ballerine di flamenco, carrozze trascinate da cavalli, fiumi di rebujito e casetas coloratissime! La maggior parte delle casette che trovate sono private, i sivigliani ci si trasferiscono letteralmente durante la settimana, e ci si può accedere solo se invitati; quelle pubbliche invece (poche) sono aperte a tutti. Ne troviamo una ed entriamo, ordino un tinto de verano e ci fermiamo a guardare le decine di persone ballare la sevillana, la danza tipica simile al flamenco.

In questo clima di festa è impossibile non lasciarsi trasportare dall’atmosfera festaiola e dall’aria frizzante che si respira, vi consiglio di non perdervela!

Il secondo giorno, dopo una colazione a base di tostadas (la tipica colazione andalusa: pane tostato, olio d’oliva e salsa di pomodoro), ci immergiamo tra le viuzze del quartiere di Santa Cruz e da qui ci dirigiamo verso Plaza de España, la piazza più importante e, per ora, la più bella piazza che io abbia mai visto in Spagna. Dei bellissimi e coloratissimi azulejos (mosaici) disposti su tutta la parete circolare ritraggono i capoluoghi spagnoli.

DSC_0223
Plaza de España

Da qui entriamo nel Parco di Maria Luisa e ci inoltriamo nel verde, circondate da fontane, piante e tranquillità. Nel pomeriggio decidiamo di dare un’occhiata alla città dall’alto: saliamo su Las Setas e il panorama è mozzafiato!

DSC_0274
La vista da Las Setas

Considerato che le principali attrazioni turistiche le avevamo già visitate la prima volta, abbiamo deciso di prenderci del tempo per passeggiare senza una meta tra le viuzze colorate e i quartieri meno conosciuti dai turisti. Ecco una lista di posti che bisogna assolutamente vedere:

IMG_0886
La Giralda
  • la Cattedrale (terza al mondo per dimensioni), dove si trova la tomba di Cristoforo Colombo, ed il suo campanile, la Giralda, dal quale si gode di un bellissimo panorama della città;
  • il Real Alcàzar (Palazzo Reale) e i suoi magnifici giardini;
  • Plaza de Toros, la più antica di tutta la Spagna;
  • La Carboneria, locale dove potete assistere ad un vero spettacolo di flamenco. E’ gratis e frequentato da molta gente del posto.

La nostra visita a Siviglia si conclude a Plaza de Armas, dove ci aspetta il pullman su cui trascorriamo la seconda notte di viaggio. Destinazione: Valencia!

3 thoughts on “Postcard from…Sevilla!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...